riabitare-alloggi-bolognina-5

Riqualificare e rendere efficiente dal punto di vista energetico un palazzo di 40 alloggi in zona Bolognina, di proprietà ACER Bologna, perché sia adatto alle esigenze abitative odierne.

È questa l’idea che David Bondi e Giulia Prati sviluppano nella loro tesi di laurea in Architettura – Relatore Prof. Ernesto Antonini – Università di Bologna, Anno Accademico 2014-2015.

L’edificio, colpito dai bombardamenti del 1944 e ricostruito nel 1952, si colloca all’interno di un ampio comparto caratterizzato da edifici simili, e manifesta criticità ricorrenti nella produzione edilizia dell’epoca: scarsa efficienza energetica, elevata vulnerabilità sismica, comfort abitativo insoddisfacente, taglio degli alloggi inadeguato ai nuclei famigliari attuali, spazi pubblici, dotazioni e arredi urbani carenti.

Il progetto punta dunque a migliorare la vivibilità dell’edificio e dell’area circostante, tramite un insieme di interventi calibrati con attenzione per la loro fattibilità tecnica e la sostenibilità economica. È stato previsto il riordino delle aree scoperte di pertinenza, ridefinendo la viabilità e dotandole di elementi di arredo che ne favoriscono la fruizione. Sono state inoltre modificate le stratigrafie delle chiusure orizzontali e verticali, in coerenza con il disegno delle facciate, per migliorare decisamente le prestazioni energetiche: dall’attuale classe energetica F, l’edificio è stato portato in classe A.

Infine, la riconfigurazione degli interni ha consentito di disporre di un maggior numero di alloggi di piccole dimensioni, adatti alla domanda oggi prevalente.

Tesi David Bondi e Giulia Prati